Primo Piano

Marchi: «Ho accettato subito la chiamata della Reggiana, non vedo l'ora di iniziare»

«Sono un attaccante di movimento, ma vivo per il gol e spero di segnare delle reti importanti»

Gian Marco Regnani
01.08.2019 15:30

Mattia Marchi, ultimo acquisto del ds Tosi, è sceso in campo ieri sera a Carpineti per uno scampolo di partita al posto di Scappini, compagno di reparto con il quale dovrà duettare durante la prossima difficile stagione.

«Sono molto contento di essere qui - ha confessato l'attaccante classe '89 a fine serata - L'impatto con l'ambiente e i compagni è stato molto positivo, adesso non vedo l'ora che inizino le partite di coppa e campionato».

Ti ha convinto il tuo ex compagno alla Feralpi, Lorenzo Staiti?
«Ho chiamato Lorenzo per sapere un po' com'era la situazione però avevo già accettato la proposta. Non si può rifiutare Reggio, è una delle piazze più conosciute in Serie C e non solo».

Quale obiettivo ti hanno chiesto di raggiungere i dirigenti granata?
«Dobbiamo cercare di fare un bel campionato, avere entusiasmo, trascinare il pubblico e vincere le partite importanti per rimanere in una buona posizione di classifica».

Pochi gol in carriera, ma sei sempre stato utile per i tuoi compagni di reparto...
«Sono un giocatore di movimento che lotta con gli avversari, però spero anche di fare qualche gol importante. Come ogni attaccante, anche io vivo per segnare».

Il gioco offensivo di mister Alvini si adatta alle tue caratteristiche?
«Certamente il pressing a tutto campo palla a terra e una manovra volta alla costruzione mi favorisce».

In coppia con Scappini come ti vedi?
«Non saprei dirlo ancora, ma Stefano è un grande attaccante che ha sempre segnato tanto. Credo sarà facile giocare con lui, indipendentemente dalle scelte del mister».

Commenti

Varone: «Impossibile non farsi coinvolgere dall'energia del mister e dei tifosi»
Venturi è stato dimesso, ora resterà a riposo