Primo Piano

Le pagelle di Reggiana-Pordenone

Tommaso Casotti
08.11.2017 17:40

Buona la prima di Cianci da titolare in campionato, Panizzi giganteggia in difesa e serve anche l'assist, mentre restano in ombra Cesarini e Genevier.

Narduzzo 6.5 Rischia solo nel primo tempo quando il cross a giro di Sainz-Maza (forse deviato da Lombardo) lo trae in inganno centrando il palo, per il resto è attento nelle uscite alte.

Lombardo 6 Viene ancora schierato terzino destro, ma da quella parte c'è De Agostini che spinge con insistenza e in copertura ha qualche difficoltà. Eberini se ne accorge e nella ripresa cambia la linea difensiva. (Dal 12' st Spanò 6 Si piazza nel suo ruolo ideale, centrale di difesa e ferma bene gli attacchi del Pordenone in cerca del pareggio).

Crocchianti 6.5 Altra prestazione importante per il giovane difensore che toglie ogni punto di riferimento agli attaccanti ospiti.

Panizzi 7 Da centrale di difesa non sfigura affatto e limita bene il potenziale del Pordenone, migliore attacco del girone. A lui va il merito di aver iniziato l'azione del gol, servendo Cianci con un preciso cross mancino.

Ghiringhelli 6 Lotta e corre come al solito, prima sulla fascia sinistra poi dopo l'ingresso di Spanò su quella destra, a lui più congeniale. Riceve una pallonata nel secondo tempo che lo rallenta fino al novantesimo.

Bovo 6.5 Prestazione maiuscola a centrocampo, più volte anche al tiro con un paio di conclusioni pericolose. Prende un cartellino giallo pesantissimo, il quinto stagionale, che lo terrà fermo per squalifica nel prossimo turno contro il Sudtirol.

Genevier 5.5 Il francese alterna passaggi illuminanti a ingenuità che costano alcune brutte palle perse. Suo il quasi assist che manda in porta Napoli un minuto dopo il vantaggio firmato da Cianci.

Riverola 6 A sorpresa in campo dal primo minuto, il catalano non demerita a centrocampo ma si presenta poco nelle azioni offensive. (Dal 33' st Bobb 6 Il gambiano entra in campo nel finale per scongiurare il recupero del Pordenone: non brilla ma fa il suo dovere).

Carlini 6.5 Parte a destra nel tridente di attacco, poi si sposta a sinistra: ovunque giochi è una spina nel fianco della difesa del Pordenone. (Dal 24' st Rocco 6 Accolto dagli applausi al suo ingresso in campo, il mostra subito dei colpi pregevoli che mettono in difficoltà la difesa neroverde).

Cianci 7.5 Stavolta il match-winner è l'ariete pugliese, al primo gol in campionato dopo la marcatura in Coppa a Ravenna. Si coordina perfettamente sul cross di Panizzi e si conferma abilissimo di testa anche per tenere alta la squadra. (Dal 24' st Altinier 5.5 Si fa vedere poco là davanti e non impensierisce Perilli).

Cesarini 5 Il "mago" gira spesso a vuoto, in una giornata decisamente no. Si avvicina alla porta solo in avvio di gara, poi sbaglia alcuni controlli di palla banali e il pubblico rumoreggia. (Dal 12' st Napoli 6 Si divora il 2-0 subito dopo il gol di Cianci, poi però rimedia con alcune buone coperture difensive utili per rallentare gli ultimi assalti del Pordenone).

All. Eberini 6.5 Coraggioso nelle scelte dell'undici iniziale e bravo a scegliere i cambi nei momenti giusti. La Reggiana continua a vincere con il minimo scarto e per il momento è oro colato per la classifica.

Vota il migliore in campo nel sondaggio

PORDENONE: Perilli 6; Parodi 5.5, Bassoli 5.5, De Agostini 6; Pellegrini 6, Lulli 5, Danza 6, Nunzella 5.5; Sainz-Maza 6 (15' st Martignago 5.5), Ciurria 5 (36' st Formiconi sv); Raffini 5 (15' st Magnaghi 5). All. Colucci 5.5.

Commenti

I risultati e la classifica della 13ª giornata
Gli highlights di Reggiana-Pordenone