L'avversario

Fano, l'ultima della classe alla ricerca di punti salvezza

I granata marchigiani sono il peggior attacco del girone ma hanno costretto al pari molte big

Gianluca Ferrari
21.03.2018 12:00

Neanche il tempo per festeggiare la vittoria contro il Gubbio (nono successo casalingo consecutivo) che la Reggiana della triade Eberini-La Rosa-Tedeschi è subito chiamata a dare continuità ai propri risultati sul campo del Fano, partita in programma questa sera (ore 20.30) allo stadio "Raffaele Mancini" e valida per la 31ª giornata del campionato di serie C.

I marchigiani allenati da Oscar Brevi (subentrato a Cuttone lo scorso novembre, ruolino di marcia di 18 punti in 13 gare) si trovano ultimi in classifica a quota 23 punti e sono alla disperata ricerca di punti per evitare la sfida play out di fine stagione. Numeri alla mano, il confronto sembra impari: il Fano è attualmente il peggior attacco del girone e si troverà di fronte la miglior difesa del campionato, quella granata appunto. Attenzione, però, perchè i marchigiani stanno attraversando un ottimo periodo di forma: nelle ultime 7 partite disputate hanno subito una sola sconfitta accompagnata da 2 vittorie in trasferta (contro Ravenna e Renate) e 4 pareggi contro squadre di altissima classifica. L'undici di mister Brevi ha infatti stoppato in casa Padova, Feralpi e Sambenedettese pareggiando a reti bianche sul campo del Pordenone. Risultati sicuramente di prestigio e che fanno del Fano una squadra da non sottovalutare. I marchigiani segnano poco, è vero, ma subiscono altrettanto poco (solo 27 i gol subiti finora, niente male per una formazione ultima in classifica).

Durante la sessione invernale di mercato, la società ha provato ad aumentare il tasso tecnico e l'esperienza della squadra acquistando i terzini Fautario (Modena) e Pellegrini (Pordenone), l'ex granata Danza (Pordenone) e il funambolico Gennaro Troianello (svincolatosi dalla Samb ma ancora inutilizzato). Il collaudato 3-5-2 di mister Brevi vede in porta il giovane senegalese Demba Thiam difeso dagli esperti Sosa (altro ex Modena), Gattari e Magli. Gli esterni sono i nuovi Fautario (stasera mancherà per squalifica) e Pellegrini che completano la linea mediana del campo insieme a Lazzari, Schiavini e il giovane Mawuli. Il tandem offensivo è formato dagli over 30 Germinale e Fioretti (10 gol insieme); l'alternativa è Melandri.

PRECEDENTI. Sono 19 gli scontri in archivio tra Reggiana e Fano: i granata emiliani conducono con 9 vittorie, 7 invece sono i k.o. e soltanto 3 i pareggi. L'ultima sconfitta con i marchigiani risale alla stagione 1985/86, proprio allo stadio "Mancini" dove i ragazzi di Eberini saranno impegnati tra poche ore. La storia recente racconta di tre vittorie consecutive: 3-1 (Manconi, Mogos, Angiulli) e 2-0 (Guidone, Bovo) nel campionato 2016/17, 1-0 (Lombardo su punizione) lo scorso novembre.


(Foto © almajuventusfano1906.com)

Commenti

Mestre a tutto attacco per continuare a sognare i play off
Granata subito al lavoro divisi in due gruppi