Primo Piano

Antonioli: «Bravi e fortunati a ribaltare il risultato, la strigliata nell'intervallo è servita»

«Approccio alla gara da rivedere, eravamo troppo lenti. Ora ci andiamo a giocare il derby nelle condizioni in cui speravamo...»

Mauro Falduto
31.03.2019 18:00

Mauro Antonioli prova ad analizzare con lucidità la vittoria dei granata a Voghera, arrivata nei minuti di recupero dopo che la sua squadra era anche stata vicina ad un incredibile tracollo.

«Il nostro approccio alla partita non è stato dei migliori e l'OltrepoVoghera ne ha approfittato e ha trovato il gol su punizione - ha ammesso il tecnico granata - I ragazzi però sono stati bravi a non mollare e a calarsi nella mentalità giusta: questo ci ha permesso di ribaltare la partita e di vincerla anche con un pizzico di fortuna. Se non l'avessimo fatto, i giochi si sarebbero chiusi».

Reggiana poco precisa nel primo tempo...
«Si, non abbiamo fatto bene. Infatti nell'intervallo mi sono arrabbiato molto con i ragazzi perché eravamo troppo lenti nel far girare la palla, non vedevo quell'intensità che avevo chiesto all'inizio. Bisogna sempre fare qualcosa di più in campi come questo, in cui è molto difficile giocare. Abbiamo fatto girare la palla ma l'abbiamo fatto male: dovevamo lottare di più sulle seconde palle, come invece si è visto nel secondo tempo». 

Nel secondo tempo si è vista una squadra diversa...
«Si, credo che la mia strigliata nell'intervallo abbia funzionato. Infatti nella ripresa abbiamo avuto subito un'opportunità con Zamparo, oltre a tre calci d'angolo. Poi invece alla prima loro ripartenza, l'OltrepoVoghera ha trovato il gol su punizione. Si stava mettendo male, così ho preferito inserire Rizzi e Bardeggia per cercare di scavalcare la pressione avversaria. Abbiamo creato tanto e il loro portiere è stato molto reattivo in un paio di interventi. Poi per fortuna, siamo stati bravi e fortunati nel ribaltarla. Ogni tanto gira bene anche a noi».

Il mister dell'Oltrepovoghera dice che l'arbitro  ha favorito la Reggiana. Lei ha visto questi aiuti?
«Per quanto riguarda il rigore per fallo su Cozzari, sinceramente dalla panchina non si vedeva tanto bene. In ogni caso non credo che l'arbitro ci abbia aiutato, anzi... Per esempio, nel primo tempo vorrei far notare alcuni falli subiti che non ci sono stati fischiati». 

Ha dato una nuova chance a Dammacco. Come l'ha sfruttata?
«Ha fatto una discreta partita. È chiaro che questi non sono i suoi campi. Lo stesso discorso vale per altri giocatori, tipo Ponsat». 

Come ha visto Alvitrez? 
«È un giocatore di cui avevamo molto bisogno, oggi più che mai viste le assenze di Staiti e Osuji. Non è ancora al 100% dopo l'infortunio e a un certo punto l'ho visto stanco e l'ho sostituito. Per una volta questa sostituzione è stata decisiva, visto che al suo posto è entrato Cozzari che ha realizzato il gol della vittoria. Quindi sono stato anche fortunato».

Per domenica chi conta di recuperare?
«Oggi eravamo in difficoltà nella zona nevralgica del campo. Rientrerà Spanò dalla squalifica, poi speriamo anche nel recupero di Staiti e Osuji, giocatori fondamentali per noi».

Adesso testa al Modena...
«Ora voglio solo godermi questi tre punti, lo stress si è sentito tanto in panchina. Comunque arriviamo nelle condizioni di andarci a giocare un derby nel modo in cui speravamo. Dispiace un po' perché sinceramente speravo in un mezzo passo falso della Pergolettese, invece non è stato così: è chiaro che se continueranno a vincere, dovremo solo fargli i complimenti».


Vota il migliore granata in campo di OltrepoVoghera-Reggio Audace

Commenti

I risultati della 29ª giornata: Modena come da copione, Pergolettese autoritaria nel derby
Cozzari all'ultimo respiro, la Reggiana espugna Voghera e continua a sognare