Primo Piano

Le pagelle di Reggiana-Lentigione

Bene la difesa, l'ingresso di Staiti cambia la partita

Andrea Iori
01.09.2018 17:45

Sugli scudi capitan Rozzio e i giovani Cigagna, autore del gol vittoria, e Zaccariello, che gioca con concretezza e personalità. Buonissimo l'esordio di Staiti, mentre sembra mancare ancora qualcosa in attacco.

Narduzzo 6 Come contro il Sasso Marconi, non viene praticamente mai chiamato in causa, se non quando deve compiere un paio di uscite alte su calcio d'angolo e una semplice parata nel recupero.

Bonora 5,5 Debutto dal primo minuto per il giovane rubierese, dopo i due minuti giocati contro il Sasso Marconi. Timido e in difficoltà, soprattutto in possesso di palla. Deve ancora crescere, e viene sostituito dopo 45 minuti (dal 1' s.t. Bran 6 Entra in campo deciso e concreto, offrendo anche qualche spunto interessante quando si spinge sulla fascia destra).

Rozzio 7 Un vero e proprio baluardo difensivo. Tutti i palloni alti li incorna lui, stoppando sul nascere qualsiasi azione pericolosa del Lentigione.

Cigagna 7 Si è dimostrato ancora più sicuro ed affidabile rispetto al debutto con il Sasso Marconi. Deciso nell'uno contro uno, così come non ha paura a giocare il pallone. Ciliegina sulla torta: firma il gol della vittoria, da vero opportunista su respinta del portiere, a metà della ripresa.

Belfasti 6 Diligente e preciso in fase difensiva, meno coraggioso in quella offensiva. Pensa infatti più a coprire che a farsi vedere in avanti.

Crema 6 Raggiunge la sufficienza: sbaglia qualcosina in fase di impostazione, ma fa bene in fase di interdizione, recuperando un po' di buoni palloni (dal 10' s.t. Staiti 7 Entra ed è subito decisivo: mette corsa e muscoli al servizio della squadra, oltre ad essere pericoloso in fase offensiva con due velenosi tiri nel giro di due minuti, uno dei quali trasformato in rete da Cigagna dopo la respinta del portiere).

Zaccariello 6,5 E' la mente e il regista della squadra. Sbaglia poco o nulla, giocando con grande personalità e concretezza. Se il buongiorno si vede dal mattino...

Cavagna 6 Sfiora il gol di tacco dopo poco poi gioca una partita un po' sottotono, senza guizzi, ma svolgendo il compitino. L'impressione è che possa dare di più.

Osuji 6,5 Schierato come trequartista, così come nella ripresa contro il Sasso Marconi, non è un fantasista a tutti gli effetti, ma si muove comunque tanto, non dando punti di riferimento agli avversari, e compie qualche buona giocata.

Luche 5,5 Non in splendida forma. Entra poco nel vivo del gioco ed è apparso un po' nervoso. Rimane negli spogliatoi dopo i primi 45 minuti (dal 1' s.t. Rizzi 6 Sicuramente meno mobile rispetto a Luche, ma aiuta di più la squadra, anche se non crea occasioni pericolose).

Broso 6 Meglio nella ripresa, dove entra di più nel vivo del gioco, piuttosto che nella prima frazione. I cross in area per lui arrivano con il contagocce, e non ha vere e proprie occasioni da gol. Si sacrifica però abbassandosi e facendo salire la squadra. Esce con una fasciatura alla Chiellini in testa, dopo un contrasto di gioco (dal 38' s.t. Cozzari s.v.)

All. Antonioli 6,5 Mezzo passo avanti rispetto alla prestazione contro il Sasso Marconi. La condizione fisica e l'impostazione del gioco, sono lontani dall'essere quelli ottimali, ma è capibile, dato che siamo solo alla seconda partita. Manca qualcosa, in termini di qualità, e il mister lo sa, avendo richiesto rinforzi.


Vota il migliore granata in campo di Reggio Audace-Lentigione

Commenti

Da Adro a San Marino: Dilettanti sì, ma non allo sbaraglio
Mister Antonioli soddisfatto a metà: «Stiamo imparando a calarci nella categoria, però manca il gol»