Primo Piano

Prosegue la corsa playoff della Reggiana, un gol di Cesarini elimina il Bassano

Domani il sorteggio per conoscere il prossimo avversario, i granata saranno testa di serie

Andrea Iori
15.05.2018 22:40

Inizia nel migliore dei modi il cammino della Reggiana nella lunghissima (speriamo...) trafila dei playoff, battendo il Bassano per 1-0 con la rete nella ripresa di Cesarini su assist di Carlini. Una partita complessa, che ha visto prevalere nella prima frazione i giallorossi, sfortunati nel colpire ben due pali nei primi 28 minuti, su una Reggiana scesa in campo al piccolo trotto, forse che si è adagiata all'idea di avere due risultati su tre a favore, ma cinica e spietata nella ripresa. Nel prossimo turno i granata saranno testa di serie e dovranno attendere domani l'esito del sorteggio della Lega per conoscere l'avversario da affrontare domenica 20 maggio in trasferta e mercoledì 23 in casa.

Il trio Eberini-La Rosa-Tedeschi schiera 10 undicesimi di quella che negli ultimi mesi si può considerare la formazione titolare, out solo l'infortunato di lungo corso Spanò, con Facchin tra i pali, Ghiringhelli e Panizzi (uscito per infortunio dopo 5 minuti, lasciando il posto a Manfrin) i terzini, Crocchianti e Rozzio al centro della difesa, il trittico Bovo, Genevier e Carlini in mezzo, Cattaneo e Carlini a supporto del riferimento avanzato Altinier.

Un primo tempo praticamente solo di marca Bassano, con due pali colpiti, per fortuna della Reggiana, e altre occasioni create. Gli ospiti sono più aggressivi, e disposti meglio in campo, pronti a sfruttare le fasce laterali, in cui Cattaneo e Cesarini fanno fatica a coprire e a dare una mano ai terzini. Già all'8' il Bassano va vicino alla rete, ma il colpo di testa di Minesso, dopo un ottimo cross da sinistra di Karkalis, sbatte sul palo, prima di arrivare tra le mani di Facchin. La Reggiana ha paura, e lo dimostra la palla persa di Genevier al limite dell'area dopo un rinvio dal fondo di Facchin, ma Rozzio risolve rifugiandosi in angolo una situazione ingarbugliata. Al 20' la prima azione della Reggiana nella metà campo del Bassano, col tiro cross di Carlini che muore sopra la traversa. Dopo 8', altro pericolo e altro palo degli ospiti: stavolta a perdere palla in uscita è Crocchianti, scippato da Fabbro che arriva al tiro, ma che viene deviato sul palo dalla scivolata disperata di Rozzio, a Facchin battuto. Sulla ripartenza, Genevier lancia Altinier sul filo del fuorigioco, ma lo stop dell'11 granata è difettoso e il pallone finisce tra le mani di Grandi. E' poi la Reggiana ad avere una buona occasione, ma la punizione dal limite tirata col mancino da Manfrin sbatte sulla barriera e l'azione muore sul nascere. L'ultimo sussulto della ripresa è di marca Bassano, col tiro dal limite di Karkalis sugli sviluppi di un angolo che finisce a lato.

La ripresa si apre con la Reggiana, scesa in campo con ben altro spirito rispetto al primo tempo, in vantaggio: Carlini porta palla fino al limite dell'area avversaria, scarica sulla destra per Cesarini che controlla e di destro trafigge Grandi, con il pallone che passa sotto le gambe dell'estremo difensore veneto. La reazione del Bassano arriva al 20', quando Proia riceve palla sulla sinistra, rientra verso il centro del campo e lascia partire un tiro insidiosissimo che Facchin devia sulla traversa per poi finire in angolo. Dopo 3 minuti, ghiottissima occasione per la Reggiana, con Carlini che trova solo in area Cesarini, ma che spreca clamorosamente da solo e da ottima posizione, calciando nella deserta curva nord. Ancora Minesso al 25', stavolta la sua mira non è perfetta, e il suo tiro dal limite termina pochi centimetri a lato della porta difesa da Facchin. Ci prova poi il neo entrato Laurenti ad impensierire il numero 1 granata, che respinge in angolo al 28' una insidiosa conclusione dai 20 metri. Al 35' è Rosso, subentrato ad un deludente Cattaneo ad inizio ripresa, ad andare vicino alla rete del raddoppio per la Reggiana, dopo aver messo a sedere un difensore avversario, si presenta solo davanti a Grandi, con quest'ultimo che però ha la meglio. Un Bassano mai domo ci prova al 38', col solito Minesso su punizione dai 30 metri, Facchin blocca con un brivido in due tempi. Non succede più nulla fino al termine dei 4' di recupero, e al "Città del Tricolore" può così partire l'urlo di gioia, avendola scampata veramente grossa. Grazie Dea Bendata, rimani con noi...

La diretta

Le pagelle

Le interviste:


Vota il migliore granata in campo!

 

Il tabellino

REGGIANA-BASSANO 1-0
Marcatori: st 3' Cesarini.
REGGIANA (4-3-3): Facchin; Ghiringhelli, Crocchianti (33' st Vignali), Rozzio, Panizzi (5' pt Manfrin); Bovo (30' st Bobb), Genevier, Carlini; Cattaneo (1' st Rosso), Altinier (30' st Bastrini), Cesarini. A disp. Narduzzo, Viola, Lombardo, Riverola, Rocco, Cianci, Napoli. All. Eberini.
BASSANO (4-3-1-2): Grandi; Andreoni, Pasini, Bizzotto, Karkalis (15' st Stevanin); Bianchi (13' st Proia), Botta (25' st Laurenti), Salvi (13' st Zonta); Minesso; Fabbro (25' st Bonetto), Diop. A disp. Costa, Piras, Barison, Bortot, Tronco, Zarpellon, Gashi. All. Colella.
Arbitro: Maggioni di Lecco.
NOTE: spettatori 5021 per un incasso di 53149 euro. Ammoniti: Botta, Cesarini, Crocchianti, Bizzotto per gioco non regolamentare. Angoli: 1-9. Recupero tempo: pt 1', st 4'.

 

(foto © Bassano Virtus 55 Soccer Team)

Commenti

Playoff, i risultati del secondo turno
Cesarini: «Gol emozionante, da qui si può partire per arrivare in alto»