L'avversario

L'avversario - Fermana, cammino intricato verso la salvezza

I canarini marchigiani si affidano a Mauro Antonioli per evitare il baratro. Tanti rimpianti per i granata nell'ultimo confronto al "Recchioni"

Gian Marco Regnani
23.11.2019 11:55

© Fermana FC

La Reggiana domani pomeriggio sarà impegnata sul campo della Fermana allo stadio "Bruno Recchioni" di Fermo, contro un'avversaria che sta attraversando un periodo buio ed è alla costante ricerca di punti per allontanarsi dalla zona play out nella quale è al momento invischiata.

L'avvio di stagione positivo dei gialloblù (affermazione al debutto con il Ravenna, bis alla 4ª giornata in casa del Piacenza) è presto sfumato complice il calo di rendimento degli attaccanti Bacio Terracino e Petrucci (una sola rete a testa), senza dimenticare l'infortunio che sta tenendo fuori dal campo l'esterno Liguori. Al netto delle difficoltà nel reparto avanzato, il vero problema della Fermana è in difesa: la retroguardia marchigiana è la seconda peggiore del girone con 26 reti subìte, ben 9 nelle ultime tre uscite con Carpi (0-4), Virtus Verona (0-2) e Cesena (3-3). Nemmeno il cambio in panchina da Flavio DestroMauro Antonioli ha portato gli effetti sperati: da quando il tecnico romagnolo è al timone della truppa gialloblù da inizio ottobre, la squadra ha continuato a prendere gol a raffica (17 in 7 uscite, compresa la Coppa Italia), sebbene non manchi l'esperienza di elementi rodati come Scrosta, Comotto e l'ex granata Sperotto. Antonioli si è fin qui affidato ad un classico 4-4-2 alternato al 4-2-3-1 ma non è escluso che domani possa riproporre una difesa più attenta con tre centrali in linea come aveva già fatto a Ravenna due stagioni fa e anche a Reggio in un paio di circostanze in Serie D. Il tecnico classe '68 gode della stima di società e giocatori, ma un eventuale k.o. con la Reggiana ed altri passi falsi nei prossimi 4 scontri diretti con Fano, Arzignano, Gubbio e Ravenna potrebbero segnare il suo destino. Top scorer della Fermana è Cognigni con 4 centri, seguito dal 37enne italo-argentino Molinari; con lo stesso bottino di reti il correggese Tommy Maistrello, in gol contro i granata nel dicembre 2016 con la maglia del Bassano.

PRECEDENTI. Sono solo 4 i confronti precedenti tra Reggiana e Fermana, tutti in tempi recenti. Nel 2004/05 doppia affermazione per i granata con il punteggio di 2-0: andò a segno per la prima volta anche un giovanissimo Andrea Costa all'andata; al ritorno doppietta per il nigeriano Adeshina. Nel 2017/18 dopo lo 0-0 casalingo, la squadra di Eberini si fece rimontare al "Recchioni" nella ripresa le reti del meritato vantaggio firmate da Riverola e Cattaneo, sprecando l'opportunità di accorciare il distacco che allora la separava dal Padova capolista.

Commenti

Reggiana in ritiro, massima concentrazione sulla sfida di domenica
Alvini: «A Fermo voglio vedere rispetto e umiltà»