Primo Piano

Mister Eberini: «Reggiana sfortunata contro il vero Padova. Tutti hanno dato il massimo»

«La condizione fisica non mi preoccupa, nel primo tempo abbiamo dimostrato di essere più forti di loro»

Francesco Villa
29.04.2018 17:30

«Che sfortuna - le prime parole di mister Sergio Eberini sulla prestazione dei granata appena giunto in sala stampa - oggi ci abbiamo provato in tutte le maniere. Peccato, eravamo consapevoli di incontrare una squadra fortissima e non ci siamo fatti intimorire. Come ci aspettavamo il Padova non ha fatto sconti e ha portato a casa un pareggio fortunoso figlio della deviazione di Genevier. Nonostante tutto, prestazione encomiabile,  Oggi ho visto un gruppo stanco ma sono molto contento della prestazione, giocavamo contro il Padova… quello vero».

La Reggiana ha pagato psicologicamente le numerose assenze dietro?
«Nell’emergenza tutti i ragazzi hanno dato il massimo. Mi complimento con i “difensori” che hanno contrastato tantissime situazioni insidiose. Affrontare emergenze di questo genere contro squadre aggressive come il Padova è ancora più difficile, il loro gioco sulle palle alte non è mai semplice da contrastare».

È preoccupato per la condizione della squadra?
«Non sono preoccupato. Manca solo una settimana alla fine del campionato, poi avremo un po’ di tempo per riposarci. Oggi abbiamo adottato un modulo meno dispendioso per risparmiarci, ma è normale che le risorse fisiche calino arrivati all’ultima giornata. Non ci resta che continuare a lavorare con serietà per poterci ritagliare un ruolo importante ai playoff».

Perché Altinier e Cesarini in panchina?
«Altinier doveva ancora recuperare, non era al 100. Cesarini (neo papà, ndr) veniva da due notti insonni. Cristian, inoltre, è stato molto sfortunato: appena entrato ha preso un colpo sul volto e per l’ultimo quarto d’ora non ci vedeva bene». 

Ora Cesarini, diffidato, rischia addirittura la squalifica nei playoff...
«Quando scenderà in campo lo farà con grande determinazione. Oggi non ha trovato la porta con facilità, Il loro portiere non lo ha aiutato. È stato determinante con due ottime parate e molti cross interessanti bloccati in uscita».

«Per onestà calcistica faccio i complimenti al Padova - il commento in chiusura del mister - Oggi volevano dimostrare di essere più forti di noi, penso che addirittura nel primo tempo abbiamo dimostrato il contrario».


Vota il migliore granata in campo di Reggiana-Padova

Commenti

Le pagelle di Reggiana-Padova
Bovo: «Ai playoff rivedremo la vera Reggiana»