Primo Piano

Cavagna: «Un solo gol forse è poco, ma siamo sempre rimasti in controllo della partita»

«Giocare al fianco di Staiti rende tutto più semplice»

Gian Marco Regnani
22.10.2018 11:00

«Stiamo indubbiamente crescendo - ha sottolineato in sala stampa il centrocampista granata Janis Cavagna - I progressi dalla settimana scorsa si sono visti, con un modulo diverso i nuovi interpreti come Bardeggia e Cozzolino hanno risposto più che presente. Avere queste risorse da sfruttare per noi è solo un vantaggio».

È mancata la concretezza per chiudere prima la partita...
«Credo che vincere 1 a 0 sia il miglior risultato possibile: abbiamo rischiato poco e concretizzato alla prima occasione, gestendo bene il vantaggio fino alla fine. Un secondo gol avrebbe potuto rendere più tranquilla la partita, sicuramente dobbiamo migliorare nella gestione della partita nel secondo tempo».

Non c'è stata un po' di apprensione nel finale?
«Non abbiamo mai dato l'impressione di rischiare, anzi gli ultimi 4 minuti sono stati gestiti molto intelligentemente a differenza della gara di Coppa Italia dove avevamo rischiato di subire il pareggio».

Nel centrocampo a quattro come ti sei trovato?
«Molto bene, l'anno scorso col Pro Piacenza ho giocato tutta la stagione nella medesima posizione poi avere a fianco un giocatore intelligente come Staiti facilita le cose. Insieme ci troviamo con uno sguardo e cerchiamo di essere ordinati».



Vota il migliore granata in campo di Reggio Audace-Lentigione

Commenti

Girone D, i risultati della 6ª giornata: Modena schiacciasassi, continua a stupire il Fanfulla
Gabriele Gravina eletto nuovo presidente della FIGC