Primo Piano

Da Romano a Romano: la Reggio Audace è davvero pronta a svoltare

La definitiva uscita di scena dell'imprenditore ciociaro spalancherà le porte a Romano Amadei che entrerà con il 30% delle quote

Redazione TuttoReggiana
09.06.2019 10:00

L'ex vicepresidente Marco Arturo Romano e il futuro socio Romano Amadei

Quella che solamente ieri pareva un'ipotesi concreta, ma pur sempre un'ipotesi, con il passare delle ore ha iniziato a trovare più di una conferma e tra domani e martedì (salvo imprevisti), dopo un CdA convocato per l'occasione, diventerà realtà. Romano Amadei è prossimo ad entrare nella compagine sociale della Reggio Audace come socio di maggioranza relativa: l'imprenditore di Sorbolo, che nei giorni scorsi avrebbe declinato l'invito di Stefano Bonacini a rilevare Carpi, acquisirà inizialmente il 10% delle quote granata ancora in mano a Marco Arturo Romano per poi salire fino al 30% circa. Le intenzioni della società, esplicate un paio di settimane fa dal presidente Quintavalli, sono quelle di liquidare il 40% con il quale l'ex vicepresidente era entrato nella Reggio Audace al momento della fondazione, pertanto Amadei potrebbe arrivare presto a quella quota ma non è del tutto da escludere l'ingresso in società di altri partner che ora ricoprono il ruolo di semplici sponsor del club, già programmato prima che si concretizzasse l'ipotesi di Amadei. Possibile, ma tutta da verificare, la conseguente uscita di scena di altri soci di minoranza come Perin e Giaroni oltre a quella già certa di Romano.

L'arrivo di Amadei implicherebbe il ritorno a Reggio di Doriano Tosi, braccio destro del fondatore di Immergas in tutte le sue avventure calcistiche. «Con lui sono molto legato a livello umano, mi ha sempre voluto al suo fianco. So che ci sono dei contatti avviati con la dirigenza granata, bisogna vedere come evolverà la trattativa», ha confessato in modo molto diplomatico l'ex uomo mercato del Modena al Resto del Carlino. A Reggio nello staff di Tosi potrebbe aggiungersi anche Giovanni Bia (nella foto a fianco), ex ds del Lentigione. Sul fronte tecnico, Vito Grieco era il principale indiziato per la panchina e la sua candidatura non è del tutto saltata, sebbene al momento resti più vicino alla firma in Serie C con il Siena. Il rafforzamento della società potrebbe portare alla conferma di Zamparo e Staiti, due elementi assai graditi all'ex ds del Modena, e produrrebbe grande entusiasmo che facilmente si tradurrà in un buon numero di abbonamenti per la prossima stagione. 

Commenti

"Mirabello" amaro per le formazioni Under 17 e Under 15
Mondiale Femminile - Esordio positivo per la reggiana Milena Bertolini, sconfitta l'Australia in rimonta