News

Le Teste Quadre: «Auspichiamo che il sindaco sappia trovare persone in grado di garantirci un futuro»

«Umiliati dai Piazza, la loro permanenza sul suolo reggiano non è più gradita»

Redazione TuttoReggiana
19.07.2018 10:00

Dopo il comunicato del Gruppo Vandelli, anche le Teste Quadre hanno scritto una lettera indirizzata alla città e alla famiglia Piazza.

«Non è giusto che sia finita così. La richiesta di rispetto per l'AC Reggiana 1919 da noi invocata non è stata ascoltata. Nessuno rinnega le decisioni prese in passato: abbiamo preso posizione, cosa fatta da pochi a Reggio Emilia, e per come stavano le cose rifaremmo le stesse scelte. Alla famiglia Piazza, nonostante abbia investito più di qualunque altro negli ultimi due decenni, vogliamo dire che in poche settimane sono stati capaci di rovinare tutto giocandosi irrimediabilmente l'affetto e la stima dell'intera tifoseria e della città. Non vogliamo più sentire parlare di loro e nemmeno sapere della loro esistenza, ovviamente non è nemmeno gradita la loro permanenza sul suolo reggiano. Ci sentiamo profondamente umiliati e indignati!».

Infine un appello al sindaco Luca Vecchi, impegnato nei prossimi giorni a coordinare il lavoro che porterà alla nascita della nuova Reggiana: «Ora bisogna guardare insieme al futuro, Reggio Emilia deve rialzarsi trovando quelle risorse che potranno regalare alla città i palcoscenici che merita e tutti noi auspichiamo che il sindaco sappia trovare persone in grado di garantire un futuro degno della nostra storia».

«Esprimiamo immensa gratitudine agli innumerevoli gruppi Ultras e tifoserie che ci hanno dimostrato vicinanza ed affetto, in particolare ai nostri gemellati».

Commenti

La (de)caduta del grande Mike Piazza
Il "Mago" Cesarini: «Orgoglioso di aver indossato la maglia numero 10. La Regia tornerà presto dove merita»