Primo Piano

Cavagna: «Siamo una squadra di uomini, sono convinto che usciremo da questa situazione»

«Nelle ultime settimane è mancata la serenità che determina le partite»

Mauro Falduto
03.02.2019 19:00

Il metronomo granata Janis Cavagna è stato il primo a presentarsi in sala stampa nel post partita di Reggio Audace-Fiorenzuola, match terminato in parità che ha visto ulteriormente allontanarsi la vetta occupata dalla Pergolettese.

All'inizio della partita siete partiti con diverse buone occasioni. Poi cos'è successo?
«Sì, abbiamo subito creato tre occasioni nitide e questo sembrava un buon segnale di reazione, dopo la sconfitta di Crema. Sapevamo che il Fiorenzuola è una squadra che aspetta e riparte e così è stato: in quel momento abbiamo approfittato per occupare tutti gli spazi e imporre il nostro gioco. All'inizio del secondo tempo invece abbiamo fatto più fatica a prendere le distanze ma è bastato poco per riprendere in mano la partita. Purtroppo ci sono periodi in cui con una piccola deviazione la palla entra e altri in cui la palla termina sul palo».

Cosa è mancato oggi?
«Dovevamo muovere la palla più velocemente da una parta all'altra ma forse nelle ultime settimane la cosa che ci manca di più è quella serenità che determina le partite. Purtroppo va così, è un periodo che gira male».

Come si esce da questa situazione?
«Non è una situazione facile ma so che se vogliamo uscirne, possiamo farlo solo noi 25. Se non lo facciamo da soli, rischiamo di crollare: siamo uomini e sono convinto che ne usciremo».


Vota il migliore granata in campo di Reggio Audace-Fiorenzuola

Commenti

Russo: «Non finisce qui e il mister non è in discussione»
Belfasti: «Siamo partiti con un piglio diverso ma non è bastato, anche gli episodi girano male»