Primo Piano

Reggiana, a Ravenna non c'è due senza tre! Bastrini e Altinier regalano il secondo posto ai granata

Ai romagnoli non basta la rete di Broso, Facchin decisivo nel finale

Lorenzo Chierici
08.04.2018 20:35

Una Reggiana nuova, diversa, certamente più offensiva, espugna lo stadio "Bruno Benelli" e manda al tappeto per la terza volta conescutiva il Ravenna e porta così a casa tre punti d’oro, che valgono il secondo posto, grazie alle reti di testa di Bastrini e Altinier. Nel finale, questa volta, Facchin salva il risultato con un grande intervento.

LA FORMAZIONE

La triade granata per battere il temibilissimo Ravenna, in striscia positiva, studiano una tattica tutta particolare, finalizzata ad arginare le azioni avversarie con un 5-4-1 o per meglio dire un 3-4-3 in proiezione offensiva davvero interessante, con Facchin confermato tra i pali, Crocchianti, Bastrini e Panizzi nella linea difensiva, con Manfrin sull’out mancino a centrocampo e Ghiringhelli dall’altra parte, mentre in mezzo fanno filtro Carlini e Bovo. In attacco il solito tridente con Cattaneo a destra, Altinier al centro e Riverola, con compiti di accentrarsi nel ruolo di trequartista, nel ruolo di terza punta a sinistra. Nulla da fare per Cesarini, nemmeno in panchina per il problema muscolare che lo ha fermato in settiamana, così come per Rozzio.

LA PARTITA

Ravenna e Reggiana sembrano annullarsi nella prima mezzora di gioco e di azioni vere e proprie, quelle che emozionano un po’ tutti, davvero non ce ne sono. Soltanto al 31’ Riverola si inventa una palla perfetta per la testa di Bastrini che, in area, colpisce benissimo, mettendo il pallone sul palo lontano, in controtempo, tagliando fuori il tentativo di intervento del portiere Venturi. Un’altra emozione la troviamo al 42’ quando Riverola imbecca Carlini che, prima del centrocampo, parte in una splendida corsa di trenta metri, con quattro giocatori del Ravenna impegnati a rincorrerlo, poi, da ottima posizione, forse stanco, scarica il pallone in tribuna.

Nel secondo tempo il Ravenna mette in campo un modulo più offensivo, parte deciso e pareggia con uno splendido gol di Broso che sfrutta al meglio un cross strozzato di Selleri, dopo un contrasto con Cattaneo, in ripiegamento difensivo, e si inventa una conclusione al volo di rara bellezza con la quale trafigge Facchin alla destra dello stesso portiere granata. Passano 8’ e la Reggiana trova il nuovo vantaggio: ennesimo cross perfetto di Panizzi, ormai specializzato negli assist col suo splendido mancino, sul quale si avventa in tuffo Altinier che, in torsione, manda il pallone sul primo palo, trovando sorpreso Venturi che intercetta la sfera, ma non riesce a trattenerla o a respingerla e finisce in porta col pallone. Undicesimo gol stagionale per Cristian Altinier che, se consideriamo come ha iniziato questa stagione, oggi nessuno avrebbe mai scommesso sulla doppia cifra dell’ex centravanti del Padova. La Regia, tornata al 4-3-3, insiste e dopo un tiro velleitario di Cattaneo, al 17’ Altinier sfiora ancora il gol con un’altra splendida inzuccata, ma questa volta Venturi si supera e manda il pallone in calcio d’angolo. Manfrin, che ha giocato un primo tempo anonimo, si mangia invece un gol poco dopo, una palla che avrebbe potuto chiudere il conto. A quel punto Eberini si difende e mette dentro Bobb e Genevier, per Riverola e Manfrin e la Reggiana diventa più solida a centrocampo; malgrado questo rischia di subire il pareggio a causa di un brutto errore sul limite dell’area da dove, con un destro a giro, non trova il palo lontano per pochi centimetri, mentre al 44’, su conclusione di De Sena, questa volta Facchin salva il risultato a quindici secondi più recupero dalla fine compiendo un grande intervento. Dopo i 5 minuti concessi l’arbitro fischia per tre volte e la Regia legittima un risultato complessivamente meritato che permette ai granata restare in corsa fino alla fine per il secondo posto in classifica.


La diretta

Gli highlights

Le pagelle

Le interviste:


Vota il migliore granata in campo

 

Il tabellino

RAVENNA-REGGIANA 1-2 (0-1)
Marcatori: pt 31' Bastrini (Re); st 3’ Broso (Ra), 10’ Altinier (Re).
RAVENNA (3-5-2): Venturi; Venturini, Lelj, Rossi; Magrini (dal 42’st E. Ballardini), Papa, Palermo, Selleri (dal 28’st Ronchi), Barzaghi (da 1’st Broso); Marzeglia (dal 35’st Maistrello), De Sena. A disp.: Gallinetta, Costantini, A. Ballardini, Ierardi, Sabba, Piccoli, Maleh. All.: Antonioli.
REGGIANA (5-4-1): Facchin; Ghiringhelli (dal 42’st Lombardo), Crocchianti, Bastrini, Panizzi, Manfrin (dal 19’st Genevier); Cattaneo (dal 42’st Vignali), Bovo, Carlini, Riverola (dal 25’st Bobb); Altinier (dal 25’st Cianci). A disp.: Viola, Narduzzo, Rozzio, Rosso, Rocco, Napoli. All.: Eberini.
Arbitro: Miele di Torino (Cavallina-Pappalardo).
NOTE - Ammoniti: De Sena, Crocchianti. Angoli: 8-2 per il Ravenna. Recupero tempo: pt 2', st 5'. Espulso Andrea Tedeschi per proteste nel primo tempo. Presenti circa 600 tifosi granata nel Settore Ospiti.

Commenti

Mestre a tutto attacco per continuare a sognare i play off
Eberini: «Vittoria meritata, questa squadra non ha più paura»