Primo Piano

Varone: «Impossibile non farsi coinvolgere dall'energia del mister e dei tifosi»

«Ho scelto la Reggiana perché voglio vincere: darò tutto me stesso per questa maglia. I tifosi granata mi gasano troppo, mi piacerebbe vedere lo stadio pieno»

Gian Marco Regnani
01.08.2019 12:30


«Ho voluto fortemente venire a Reggio nonostante avessi diverse richieste di categoria superiore - ha spiegato il "puma" Ivan Varone al termine della sua prima uscita con la maglia granata, nella quale ha messo a segno un bel gol di testa - Il mister mi ha trasmesso carica e voglia incredibili: è impossibile non farsi coinvolgere. Voglio dare tuto me stesso per la piazza e la squadra».

Qual è stato il primo impatto con i nuovi compagni?
«Oggi (ieri, ndr) ho visto una squadra con le idee chiare: facciamo un calcio propositivo che a me piace tanto. Sono convinto che possiamo toglierci tante soddisfazioni».

Sei qui per vincere?
«Come dice il mister, dobbiamo scendere in campo per vincere tutte le partite. Forse non partiremo con i favori del pronostico ma è meglio così. Noi vogliamo vincere».

Cosa puoi dare alla squadra?
«Sono un centrocampista generoso, dò tutto quello che ho e cerco di mettere qualità e quantita nel recuperare i palloni. Il mio punto forte è l'inserimento buttandomi da dietro: me lo chiede sempre il mister anche se giochiamo a due in mezzo».

Gol?
«Mi piacerebbe farne tanti. Ci proverò».

Forse in molti non lo sanno, ma il tuo è una sorta di ritorno a casa...
«Io vivo a Vignola, quindi la possibilità di stare più vicino alla mia famiglia ha influito sulla scelta di venire a Reggio. Ma c'è anche un'altra cosa...».

Cosa?
«Vedere tutti questi tifosi al nostro seguito mi fa gasare e spingere di più. Spero che ci diano la forza di vincere riempiendo lo stadio».

Commenti

Alvini: «Con la Correggese buon test tra luci e ombre. La società mi ha detto che il mercato è chiuso, però...»
Marchi: «Ho accettato subito la chiamata della Reggiana, non vedo l'ora di iniziare»