Primo Piano

Le pagelle di Reggio Audace-Lentigione

Rozzio e Zamparo di categoria superiore, Ponsat cambia il volto all'attacco

Lorenzo Chierici
21.10.2018 17:25

Narduzzo. Sicuro in tutte le azioni, comprese le uscite su palla alta sulle quali, pur non essendo un vatusso, salta più in alto degli altri e blocca sempre la sfera. Un po' preciso nei rinvii di piede, ma glielo possiamo concedere. Voto 6,5.

Spanò. Non sbaglia assolutamente nulla. Sa staccarsi quando deve, uscire nei tempi giusti e giocare spesso di anticipo sugli avanti avversari che gli oppongono una fisicità importante come Zamble. La sua intelligenza tattica e la sua cattiveria agonistica sono sempre il suo punto di forza e lo sono stati anche oggi. Voto 7.

Rozzio. Quando esce palla al piede dopo aver intercettato un filtrante pericoloso e lo fa con la naturalezza con cui un bambino mangia un gelato, fa pensare sempre di più che questo giocatore, in questa categoria, non centra assolutamente nulla e nemmeno in Serie C. Ora che sta bene è tre spanne superiore a tutti, anche per estetica di gioco e non soltanto per costrutto. Voto 7,5.

Cigagna. E' giovane, brillante, cattivo al punto giusto e bevo nelle chiusure. Ha ancora margini di miglioramento, ma è giusto che giochi e da Spanò e Rozzio può davvero imparare ancora tanto. Voto 7.

Cozzolino. Sbaglia qualcosa in termini di appoggio, mentre è bravo negli anticipi e ad affondare la corsa quando serve. Una bella scoperta. Voto 6,5 (dal 31'st Bran. Fa quello che deve fare come da par suo e soprattutto il giocare così alto, in fase di possesso ovviamente, lo galvanizza ulteriormente. Voto 6).

Staiti. Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo: raccoglie una quantità indescrivibile di palloni e a va un paio i volte al tiro, senza fortuna. Voto 6,5.

Cavagna. Torna ad essere il faro della squadra; ha grandi mezzi tecnici e oggi, a tratti, li ha messi in luce. Purtroppo va un po' a corrente alternata, ma la sua presenza sia in fase difensiva che offensiva è importante e di qualità. Voto 6,5.

Masini. Una splendida partita per corsa, dinamismo, capacità di adattamento e grinta contro i suoi ex compagni. Un terzino sinistro costruito, pur essendo destro, che, con personalità, si sta ritagliando sempre di più un posto da titolare. Voto 7.

Ponsat. Nella partita scorsa, a nostro avviso, dietro a Zamparo servivano due brevilinei, non Broso e mister Antonioli oggi è stato d'accordo con noi, avendo inserito Ponsat e Bardeggia. L'ex Correggese, da par suo, ha fatto quel che doveva, punzecchiando la difesa avversaria e regalando l'assist di esterno per la galoppata di Zamparo che ha deciso la gara. Voto 7.

Zamparo. Come Rozzio anch'egli non centra nulla con questa categoria. Ha deliziato il pubblico con un sinistro di precisione chirurgica che il buon Faccioli si sognerà per diverse notti. Gioca anche con la squadra e per la squadra e nel secondo tempo cerca una nuova magia che non gli riesce per pochi millimetri. Bomber di razza. Voto 7,5.

Bardeggia. Bravino, rapido, incisivo, a volte un po' fumoso, ma è giovane e ci sta. Visti gli obblighi dei giovani, un'ottima soluzione in più per mister Antonioli. Voto 6. (dal 31'st Cozzari. Ha giocato una gara di contenimento, come gli è stato chiesto e ha contribuito alla vittoria della squadra. Voto 6).

(dal 40'st Broso e Osuji. Cinque minuti più recupero per esser giudicati. Troppo poco, ma hanno comunque combattuto e corso visto che questo risultato era importante da difendere quindi il voto, alla fine, glielo diamo ugualmente. Voto 6)

Mister Antonioli Sorprende schierando dal primo minuto il debuttante Bardeggia oltre a riproporre Cozzolino assente da più di un mese e a rispolverare Ponsat a supporto della prima punta Zamparo. La sua scelta è vincente, la Regia infatti punge di più nel primo tempo e rischia meno sulle ripartenze degli avversari. Voto 7.

 

Vota il migliore granata in campo di Reggio Audace-Lentigione


LENTIGIONE: Faccioli 6, Denti 5, Rea 6.5, Zagnoni 6 (Buffagni 6), Toma 5.5, Tamagnini 6, Terzoni 5 (Crescenzi 6), Roma 6, Traore 5.5, Vitiello 5 (Ghidoni 5.5), Zamble 5.5. All. Salmi 5.5.

Commenti

Girone D, i risultati della 6ª giornata: Modena schiacciasassi, continua a stupire il Fanfulla
Antonioli: «Contento per i tre punti, ma partite come questa vanno chiuse prima»