Primo Piano

[UFFICIALE] Reggiana-San Marino si gioca al "Cabassi" di Carpi

Rinviato il debutto al "Città del Tricolore", domenica 23 settembre alle ore 15 trasloco eccezionale in provincia di Modena

Redazione TuttoReggiana
18.09.2018 17:45

La 2ª giornata di campionato tra Reggio Audace e San Marino si disputerà al "Sandro Cabassi" di Carpi vista l'indisponibilità del "Città del Tricolore", situazione per la quale il club granata era già stato avvisata nelle settimane precedenti da Mapei Stadium srl, come specificato nel comunicato diffuso dall'ufficio stampa.

 

La Reggio Audace F.C. ufficializza la sede di gioco della seconda gara del campionato di Serie D in programma domenica 23 settembre alle ore 15:00 con il San Marino. La partita si disputerà sul terreno dello stadio “S. Cabassi” di Via Carlo Marx 26, a Carpi.


La struttura è idonea agli standard della Serie B e si presenta come la soluzione adeguata per ovviare alla non disponibilità dell’impianto di Reggio Emilia. La società era a conoscenza già alla stipula del contratto con Mapei Stadium dell’impossibilità di usufruire dello stadio "Città del Tricolore" nella data di domenica 23 settembre a causa di un’attività di manutenzione al manto erboso che permetterà alla Reggio Audace F.C. di usufruire di un terreno in condizioni migliori a partire dalle prossime gare casalinghe.

La necessità di individuare una sede di gioco alternativa si è rivelata l’occasione per rinsaldare il rapporto di stima e vicinanza con il Carpi F.C. 1909 e direttamente con il patron Stefano Bonacini, che si è attivato per dare supporto al club granata in modo tempestivo mettendo a disposizione l’impianto sportivo nella data richiesta. Nelle prossime ore la Reggio Audace F.C. renderà note le modalità con cui si impegnerà a favorire lo spostamento dei tifosi abbonati verso lo Stadio di Carpi e le opportunità per tutti coloro che vorranno assistere alla partita.

Commenti

Bran migliore in campo di Crema-Reggio Audace
Campagna Abbonamenti, sottoscritte un centinaio di tessere negli ultimi due giorni