Primo Piano

Le pagelle di Reggiana-Südtirol

I voti ai protagonisti del match della 33ª giornata vinto 2-1 dai granata

Andrea Iori
02.04.2018 18:00

Una Reggiana dalle due facce, bene nel primo tempo, male nella ripresa, che riesce comunque a conquistare i tre punti grazie al rigore conquistato e trasformato da Cesarini, dopo un secondo tempo in ombra, allo scadere del recupero. Bene Cattaneo, sostituito nella ripresa tra i fischi del pubblico non d'accordo con il cambio. Errore macroscopico di Crocchianti sul gol ospite.

Facchin 6 Nel primo tempo, in un paio di occasioni, il pubblico mugugna per qualche uscita non effettuata. Rimane comunque sicuro fra i pali. Può poco sulla conclusione della rete altoatesina.

Lombardo 6 Nel primo tempo ha il piede caldo, mettendo un paio di cross molto interessanti. Cala, come poi tutta la squadra, nella ripresa non arrivando mai sul fondo. Del resto, non può avere i 90 minuti nelle gambe.

Spanò 6,5 Sempre preciso e puntuale, spesso in anticipo su Costantino. Si infortuna, speriamo non in modo grave, in occasione del gol subito, uscendo in barella tra gli applausi (dal 7' s.t. Rozzio 6,5 Entra col piglio giusto, calandosi subito nella parte. Buon rientro dopo mesi in naftalina per colpa dell'infortunio). 

Crocchianti 5 Ha sul groppone l'erroraccio che porta al gol del pareggio il Sudtirol: è fiacco e impreciso il suo passaggio per Riverola al limite dell'area, Gyasi si trova così a tu per tu con Facchin. Peccato, perché la sua partita è buona.

Panizzi 6 Fa il compitino, andando al cross un paio di volte nella prima frazione. Nella ripresa, invece, è più impegnato in fase difensiva, non correndo grandi pericoli (dal 38' s.t. Manfrin s.v.).

Vignali 5 Poco incisivo. Ci si aspettava di più dal sostituto di Bovo, che non è sembrato molto pimpante. Nel primo tempo corregge di testa un cross di Lombardo, ma la palla finisce un metro a lato della porta (dal 27' s.t. Bovo 6 Fa quello che deve e prova a dare la scossa alla Reggiana, senza strafare).

Genevier 5,5 Alcuni spunti interessanti, mischiati a qualche errore di troppo. La Reggiana non gira come dovrebbe nella ripresa, e la "colpa" è anche della sua mente, ovvero il capitano granata.

Riverola 5,5 Vedi Vignali. Partita di poca costanza e qualità per lo spagnolo, che fatica anche in fase di contenimento. Può dare molto di più (dal 38' s.t. Rocco 6.5 È lui che pesca Cesarini in area, che poi si guadagnerà il rigore decisivo. È entrato con voglia e determinazione. Bravo).

Cattaneo 7 Nettamente il migliore del primo tempo. Mette corsa e soprattutto qualità al servizio della squadra, con giocate importanti. Suo l'assist al bacio per Altinier con il suo sinistro magico dai 30 metri. Nel secondo tempo invece fatica ad entrare nel vivo del gioco. Esce tra i fischi del pubblico, che non ha gradito la sua sostituzione (dal 27' s.t. Rosso 5,5 Non entra mai nel gioco).

Altinier 6,5 Prestazione sottotono per il numero 11 ex. Si guadagna un voto in più grazie alla rete del momentaneo vantaggio granata, la decima stagionale, in spaccata anticipando Offredi. Per il resto, poca roba.

Cesarini 6,5 Ci si aspetta di più dal "Mago". Come Cattaneo, buon primo tempo, ma fatica, e non poco, nella ripresa. Poi il colpo di genio: si guadagna e segna il rigore al 4' di recupero che regala i tre punti alla Reggiana.

All. Eberini 5 Una buona Reggiana nel primo tempo, anche se al piccolo trotto, che cerca il riscatto dopo la sconfitta di Pordenone, tenendo il pallino del gioco. Secondo tempo quasi da dimenticare, in costante rincorsa degli avversari, con il rigore di Cesarini che regala, è proprio il caso di dirlo, i tre punti. Da rivedere alcune scelte, come la panchina per Bovo, e soprattutto la sostituzione di Cattaneo, fischiata dal pubblico.

Vota il migliore granata in campo!

SÜDTIROL: Offredi 6, Elric 5.5, Sgarbi 6, Vinetot 5.5, Tait 6, Broh 6, Berardocco 6 (dal 43' st Bertoni s.v.), Cia 6.5 (dal 32' st Smith s.v.), Frascatore 5.5 (dal 18' st Zanchi 5.5), Costantino 5.5, Gyasi 6.5 (dal 32' st Candellone s.v.). All.: Zanetti 6.

Commenti

Mestre a tutto attacco per continuare a sognare i play off
Mister Eberini: «Oggi ho perso 10 anni di vita. Ai playoff sarà un terno al lotto, facciamo un grande in bocca al lupo a Spanò...»