Primo Piano

Spanò: «Risultato non facile da digerire, ringraziamo i tifosi per gli applausi»

«Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra se ripensiamo da dove siamo partiti. Il prossimo anno? Ci mancherebbe che non accettassi una nuova chiamata...»

Mauro Falduto
26.05.2019 20:00

Il capitano granata Alessandro Spanò prende la parola nel post partita del "Braglia" dove la Reggio Audace ha concluso nel peggiore dei modi la sua stagione.

«Gli applausi fanno piacere, vuol dire che hanno riconosciuto gli uomini dietro la maglia. Ci hanno aiutato fino in fondo - sottolinea Spanò - Ovviamente sono deluso perche quando si arriva a giocarci qualcosa di importante ci si carica di tante responsabilità, dipiace davvero tanto non essere riusciti a regalare una gioia importante». «Dare un giudizio su tutta la stagione dopo una finale playoff persa non è facile - ammette il difensore centrale classe '94 - Se penso alle condizioni iniziali precarie in cui non avevamo nemmeno un campo d'allenamento e vedo che siamo arrivati in finale, si può dire che abbiamo dimostrato di essere una grande squadra. Abbiamo sempre voluto dare tutto soprattutto per i nostri tifosi che oggi hanno dimostrato il solito calore, come hanno sempre fatto quest'anno».

Qualche rammarico per le condizioni fisiche non ottimali?
«Stare a recriminare per le condizioni fisiche sa un po' di alibi. Ma ciò non toglie le responsabilità che abbiamo. Ognuno ha dato il proprio contributo cercando di dare sempre il massimo. Perciò devo solo ringraziare ognuno dei miei compagni, che prima che calciatori, si sono dimostrati veri uomini».

Il Modena è davvero stato superiore alla Reggiana?
«È giusto riconoscere i meriti agli avversari. Sono state determinanti le qualità dei singoli che sono stati bravi a sfruttare le occasioni create. Quindi faccio i miei complimenti al Modena. Com'è giusto che li faccia ai miei compagni di squadra che oggi hanno dato tutto».

Il tuo futuro è ancora a Reggio?
«Ho accettato la scorsa estate in una situazione totalmente diversa, ci mancherebbe che non accettassi un nuova offerta della società se dovesse arrivare».


Vota il migliore granata in campo di Modena-Reggio Audace

Commenti

Modena, la festa dopo il derby dominato: «Ci sentivamo in debito con i tifosi»
Quintavalli: «Sapevamo che sarebbe stata dura vincere. Un altro anno in D? Non sarebbe un dramma»