L'avversario

Bassano, la sfortuna non frena la corsa della banda di mister Colella

Senza Venitucci e Rizzitti, i giallorossi arrivano a Reggio Emilia (dove non hanno mai perso) per blindare i play off

Redazione TuttoReggiana
15.04.2018 12:00

Il Bassano è reduce dall’importante vittoria contro la Sambenedettese (terza a -1 dalla Reggiana) ed ha tutta l’intenzione di vendere cara la pelle essendo ancora in corsa per il secondo posto.

Mister Giovanni Colella (ex Robur Siena) è subentrato al collega Magi ad inizio dicembre e con pazienza è riuscito a risollevare un collettivo che pareva destinato all’anonimato di metà classifica riportando il Bassano ai piani alti del girone B. Con nove risultati utili consecutivi, la compagine giallorossa è infatti risalita dalla dodicesima posizione alla seconda; nell'ultimo mese il Bassano è calato di rendimento con tre sconfitte e due sole vittorie. Nel 4-3-2-1 disegnato dal tecnico campano, in difesa sulla corsia destra staziona l’ex granata Cristian Andreoni, ma da tenere d’occhio sono soprattutto il trequartista Minesso (8 gol, 4 assist) e il mediano Proia (6 reti), quest’ultimo tra i giovani più promettenti dell’intera categoria. In attacco il senegalese Diop, scuola Torino ed ex Modena, è il terminale offensivo di riferimento (6 gol). Piange l'infermeria: in settimana il trequartista Venitucci, ex Livorno, ha accusato una distrazione dell’adduttore destro che lo terrà lontano dal campo per 30 giorni; è andata peggio alla punta Razzitti, arrivata in prestito dalla Viterbese a gennaio: lesione del legamento crociato e stagione finita, lo stesso tipo di infortunio che aveva messo k.o. Grandolfo a novembre. «La rosa è competitiva, chi ha giocato ha sempre fatto bene. Mi dispiace per i ragazzi che si sono infortunati - le parole di mister Colella rilasciate in settimana - Contro la Sambenedettese abbiamo disputato una gara da squadra matura, speriamo di poter dare continuità a questa prestazione. Siamo sereni, abbiamo lavorato bene, sul piano della qualità la Reggiana è una squadra seconda solo al Padova e forse addirittura sono sullo stesso piano. Ogni squadra in questo momento ha grosse motivazioni, perché tutti ci stiamo giocando qualcosa. Ora non ha alcun senso fare calcoli, daremo il massimo, poi il resto verrà da sé».

I PRECEDENTI. La Reggiana prima del 26 novembre 2017 non era mai riuscita a battere il Bassano nelle gare di campionato. A partire dalla stagione 2007/08 i granata hanno affrontato i giallorossi per 11 volte, collezionando 6 pareggi, 4 sconfitte (la più dolorosa nella semifinale playoff 2014/15 ai calci di rigore al "Rino Mercante"), con l'unico successo arrivato lo scorso autunno grazie alla punizione di Riverola. Nella stagione 2016/17 al "Città del Tricolore" l'illusoria rete di Cesarini a 10' dalla fine fu agguantata nei minuti di recupero dal colpo di testa di Maistrello (ora al Ravenna); nel post partita del 23 dicembre 2016 arrivarono le dimissioni di Colucci, poi rientrate qualche giorno dopo.


(foto © Bassano Virtus 55 Soccer Team)

Commenti

Spanò sotto i ferri, intervento riuscito al ginocchio destro
Reggiana-Bassano, aperta la prevendita