Mercato

Cigagna e Narduzzo restano in attesa di una chiamata

La certezza della Serie C potrebbe cambiare le prospettive di mercato della Reggiana

Redazione TuttoReggiana
04.07.2019 08:30

Dopo le prime conferme, prosegue con relativa calma il lavoro sul mercato dei dirigenti granata. Cigagna sì, Narduzzo no: era più o meno questa l'idea del ds Tosi prima che si riaprisse la concreta possibilità di tornare subito in Serie C tramite ripescaggio.

Per trattenere il difensore trevigiano si era già mosso in precedenza Rocco Russo ma sia il dg che Tosi avevano dovuto fare i conti con la ferma volontà dell'atleta classe '99 di tentare l'approdo in Lega Pro. Il Venezia, proprietario del cartellino, farà presto firmare al giocatore un nuovo contratto per poi girarlo in prestito in Serie C. La Reggiana è in cima alle preferenze di Emanuele Cigagna e il rapporto tra i due club è buono (c'era un accordo per il riscatto del difensore a meno di 20mila euro): resta solo da capire se anche mister Alvini, nell'ipotesi di un ripescaggio tra i professionisti, vorrà ancora puntare sul 20enne difensore rivelazione della scorsa stagione. I contatti tra le parti si sono interrotti una decina di giorni fa, ma dopo la pronuncia del Consiglio Federale attesa per venerdì 12 luglio potrebbero riprendere.

Discorso diverso per quanto riguarda Davide Narduzzo: per la Serie D l'intenzione della Reggio Audace era quella di puntare su un giovane "under" come portiere titolare, ma l'oramai prossimo cambio di prospettive cambierebbe certamente le carte in tavola. Narduzzo e il suo procuratore hanno ricevuto diverse offerte dalla C ma l'opzione Reggiana avrebbe una corsia preferenziale rispetto alle altre dato il trascorso positivo dell'estremo difensore classe '94 a Reggio dal 2016 in poi.

 

Commenti

Società al lavoro per la Serie C, mercato e altri annunci in stand by
Quintavalli: «Chiedere il ripescaggio non è come fare un salto nel buio. Abbiamo un serio progetto imprenditoriale»