Primo Piano

Eberini: «Volontà e determinazione, così abbiamo vinto. Ora sotto a chi tocca...»

«Abbiamo dimostrato di essere una squadra completa, peccato per gli infortuni...»

Francesco Villa
15.05.2018 23:30

Mister Sergio Eberini tira un sospiro di sollievo dopo 90' di sofferenza contro il Bassano: «Abbiamo incontrato una squadra che ci ha messo in seria difficoltà, in campo la tensione era palpabile ma abbiamo reagito con carattere nonostante la partenza sottotono. I miei ragazzi hanno dimostrato straordinaria volontà e determinazione. I playoff purtroppo sono tremendi, in uno scontro diretto da soli 90 minuti non si può perdere la concentrazione, ogni errore potrebbe essere fatale».

Il punto sulla situazione infortuni: «Quello di Panizzi è un problema muscolare da approfondire mentre per quanto riguarda Crocchianti nemmeno lui ha ancora capito di cosa si tratta. Agli infortunati ci penseremo solo domani, come avrete notato in questa squadra tutti sono pronti a scendere in campo. Faccio i miei complimenti ai miei ragazzi e specialmente ai subentrati».

Tra i subentrati ha fatto particolarmente bene Simone Rosso: «Volevo un cambio tattico per allungare la squadra avversaria con un giocatore di velocità in fascia. Eravamo indecisi fra lui e Aiman Napoli, alla fine si è rivelata essere una scelta azzeccata, con Cesarini si è “sfiancato” in fase di non possesso palla».

Elogi anche per Facchin: «Stasera è stato determinante in più occasioni, con due interventi ha tenuto in piedi il risultato. Nonostante gli errori dell’ultimo periodo ha sempre dimostrato di essere un ottimo portiere. In questo ruolo spesso si affrontano periodi negativi e io ne so qualcosa. Ora siamo una squadra completa e pronta per questo finale di stagione».

Nessuna preferenza sulla prossima avversaria: «Sotto a chi tocca, siamo testa di serie ma indipendentemente dall’avversario scenderemo in campo con la stessa determinazione di stasera. Il doppio confronto ci permetterà di affrontare la sfida un po’ più rilassati ma non si fanno sconti a nessuno, i playoff non sono il campionato».


Vota il migliore granata in campo di Reggiana-Bassano

Commenti

Carlini: «Nel secondo tempo abbiamo visto la vera Reggiana, ora non abbiamo paura di nessuno»
Le pagelle di Reggiana-Bassano: Carlini trascinatore, Rozzio è una sicurezza