Primo Piano

Le pagelle di Fermana-Reggiana: Facchin Dr. Jekill e Mr. Hide, Riverola e Cattaneo da applausi

I giudizi ai protagonisti del match della 29ª giornata

Gian Marco Regnani
11.03.2018 22:30

Se il pareggio di Fermo lascerà degli strascichi nella rincorsa al Padova è tutto da vedere, resta il fatto che ancora una volta dopo un primo tempo stellare la Reggiana è crollata (per fortuna non al tappeto), condizionata da una serie di errori che hanno dato troppa fiducia ad un avversario più che alla portata.

Facchin 4.5 Fa buona guardia della porta granata per 60 minuti, come quando si distende sul tiro di Sansovini nel primo tempo. Il patatrac però è dietro l'angolo e arriva sul tiro all'apparenza non irresistibile di Petrucci: un errore che condiziona la partita, seguito a breve distanza dal colpo di testa vincente di Lupoli sul quale non può fare nulla...

Ghiringhelli 6.5 In dubbio fino all'ultimo per alcuni problemi fisici accusati in settimana, si muove magistralmente sulla fascia destra e serve anche l'assist per la rete di Cattaneo. Dietro rischia poco.

Spanò 6.5 Si destreggia bene anche contro un avversario molto esperto come Sansovini. Nella ripresa Lupoli e Cognigni lo fanno sudare di più ma è sempre attento e sbroglia con astuzia diverse situazioni pericolose.

Bastrini 5 Si addormenta saltando in ritardo su Lupoli con l'ex Arsenal che ringrazia e realizza il gol del pareggio. Più in difficoltà rispetto al compagno di reparto, il terreno fragile di certo non lo aiuta.

Panizzi 6 Non disdegna la fase offensiva e in copertura si comporta bene anche se Petrucci è un avversario scomodo, non a caso dal suo piede parte l'assist per il gol del 2-2.

Bovo 6.5 Va vicino alla rete due volte prima di destro poi di sinitro ma sulla sua strada trova un attento Valentini. Come sempre è caparbio quando c'è da difendere e dare una mano ai compagni di reparto.

Genevier 6 Torna titolare in mezzo al campo e gestisce bene la regìa granata dando ordine al palleggio nel primo tempo, poi esce poco prima del pareggio di Lupoli (dal 26' st Vignali 5.5 Entra per dare maggiore copertura, peccato che non vada tutto come previsto...).

Carlini 6 Solito uomo ovunque, fa da collante tra i reparti. Come tutta la Reggiana, nella ripresa non incide quando c'è da ritrovare il gol vittoria (dal 43' st Manfrin s.v.)

Cattaneo 7 Un incubo per la difesa della Fermana, la sua serpentina in area di rigore manda in delirio il settore dei tifosi granata e vale l'importantissimo 2-0 nel primo tempo. Si sacrifica tanto quando la Fermana attacca, esce stremato alla mezzora della ripresa (dal 26' st Rosso 5.5 Non riesce a dare una scossa come aveva fatto a Vicenza).

Cianci 5 Tocca a lui fare il perno d'attacco, il suo ruolo più congeniale, per 90 minuti vista l'assenza di Altinier. Lotta e si sacrifica ma le poche volte che arriva al tiro non spaventa la porta gialloblù.

Riverola 7 È chiamato a sopperire all'assenza di Cesarini e compie il suo lavoro alla grande. Con un colpo da maestro firma il vantaggio, un pallonetto di rara bellezza per la Serie C (dal 33' st Rocco 6 Il più ispirato tra i subentrati, procura l'espulsione di Misin).

All. Eberini 6 La Reggiana strappa applausi per sessanta minuti poi, come a Salò, dopo un errore si addormenta quel poco che basta affinché gli avversari agguantino il pareggio. La triade granata fa bene a puntare su Riverola in avanti e nella ripresa mette in campo i pochi attaccanti a disposizione ma il risultato non cambia, anche con l'uomo in più nei concitati minuti finali.



Vota il migliore granata in campo di Fermana-Reggiana

 

FERMANA: Valentini 6.5; Misin 5, Comotto 6.5, Ferrante 5 (dal 1' st Gennari 6), Sperotto 5.5; Maurizi 5 (dal 7' st Lupoli 7), Urbinati 6.5, Doninelli s.v. (dal 23' pt Grieco 5.5); Petrucci 7, Sansovini 5 (dal 1’ st Cognigni 6), Da Silva 6 (dal 43' st Saporetti sv). Allenatore: Flavio Destro 7.

Commenti

Mestre a tutto attacco per continuare a sognare i play off
Bovo: «La fortuna questa volta non ha girato. C'è ancora margine per guardare avanti»