Primo Piano

Le pagelle di Südtirol-Reggiana

Gian Marco Regnani
12.11.2017 18:30

Al "Druso" di Bolzano i granata trovano il terzo risultato utile consecutivo: un errore della linea difensiva costa caro nel primo tempo, nella ripresa invece arriva la reazione soprattutto dopo l'abbassamento a centrocampo di Carlini. Attacco spuntato ma fortunato.

Narduzzo 6 Nega il gol dell'ex a Zanchi coprendo bene il primo palo. Senza colpe in occasione della rete di Costantino e ringrazia la traversa dopo il colpo di testa ravvicinato di Erlic.

Ghiringhelli 6 Riportato a destra non riesce ad incidere nella fase offensiva ma copre bene limitando le scorribande di Zanchi prima e Frascatore poi.

Spanò 6 Gioca bene d'anticipo sugli attaccanti biancorossi, soffre come tutta la squadra nel primo tempo e in occasione del vantaggio altoatesino chiama invano il fuorigioco al guardalinee.

Crocchianti 5.5 Ammonito dopo 19 minuti, non fa pesare il cartellino. Assieme a Spanò confeziona l'errore di posizionamento che spalanca la via della porta a Costantino, inutile il tentativo di rincorrere il n.9 tirolese. Dopo la doccia gelata si riprende e non sbaglia più un anticipo.

Panizzi 6 Dopo due gare da difensore centrale, torna al suo ruolo naturale di terzino ma, come Ghiringhelli, dà il meglio di se in fase di contenimento.

Lombardo 5.5 Da mezzala fatica ad entrare nel vivo dell'azione. Una sua palla persa in attacco fa partire il contropiede che porta al gol del Südtirol; nella ripresa conquista la punizione dalla quale scaturisce l'autorete di Sgarbi.

Genevier 6.5 Gli errori non mancano, però è evidente che stia crescendo partita dopo partita. Prende per mano la squadra nel momento di maggiore sofferenza e dal suo destro parte il traversone che manda in porta Cianci.

Riverola 5.5 Passerebbe inosservato se non fosse per due conclusioni dal limite dell'area di rigore respinte dalla difesa (Dal 44' pt Cesarini 6 Carbura come un diesel ma combina qualcosa di più rispetto alla prova incolore di mercoledì contro il Pordenone).

Carlini 7 Parte come attaccante esterno, finisce mezzala dopo aver ricoperto anche il ruolo di regista basso per diversi minuti. Assieme a Genevier è l'anima della Reggiana, il giocatore a cui dare palla nelle situazioni più intricate.

Cianci 6 Non vede la porta per lunghi tratti di gara, ma si sbatte per tenere alta la squadra. Con un tiro-cross all'apparenza innocuo propizia l'autorete di Sgarbi. (Dal 28' st Altinier 6 Entra in campo con lo spirito giusto. Riesce a farsi vivo in area di rigore solo una volta, ma il suo colpo di testa su traversone di Napoli termina sul fondo).

Napoli 6.5 Preferito a Cesarini dal primo minuto, non fa rimpiangere la scelta alla triade di allenatori granata. Tanta corsa con e senza palla al piede, diversi traversoni interessanti non sfruttati dai compagni (dal 41' st Rocco s.v. Pochi minuti e ancora meno palloni per incidere).

All. Sergio Eberini 6 Disegna la migliore formazione possibile con i pochi uomini a disposizione. Nell'intervallo riesce a svegliare la Reggiana che rientra in campo più cattiva e determinata e alla fine porta a casa un punto d'oro anche con l'aiuto della buona sorte.


Vota il migliore granata in campo
 

SÜDTIROL: Offredi 6; Erlic 6.5, Sgarbi 5, Vinetot 6; Tait 6, Cia 6 (29' st Smith 5.5), Berardocco 6.5, Fink 6 (44' st Broh s.v.), Zanchi 6.5 (10' st Frascatore 5); Costantino 7, Gyasi 6.5. All. Zanetti 6.

Commenti

I risultati e la classifica della 14ª giornata
Eberini: «Il pareggio un risultato che dà continuità. Solo la Reggiana ha cercato di vincere nel secondo tempo»