Primo Piano

Costa: «Siamo arrabbiati ma consapevoli di avere disputato una buona gara»

Nel finale l'episodio che poteva regalare i tre punti: «Ho fatto i complimenti a Kargbo, è entrato con lo spirito giusto ed è quello che conta di più»

Mauro Falduto
22.09.2019 22:00



Nuovamente titolare sul centro-sinistra nella retroguardia a tre, Andrea Costa a Fano ha disputato una partita efficace soprattutto nella fase di contenimento e nel finale si è spinto in avanti per cercare un gol che non è arrivato

Che rabbia non aver portato a casa la vittoria...
«Si, c'è rabbia, rammarico ma anche tanta consapevolezza di aver fatto una grande partita contro un Fano tosto. In settimana avevamo visto diversi video dei nostri avversari ed eravamo stati allertati. In effetti nel primo tempo il Fano ha meritato mettendoci in difficoltà, nella ripresa invece abbiamo creato tantissimo ma questo non è bastato per vincere».

 

Nel primo tempo il Fano ha fatto giocare male la Reggiana...
«Ha dimostrato una buona organizzazione di gioco mettendo in campo tutte le sue armi. D'altro canto siamo stati bravi perché queste sono partite che rischi anche di perdere e il fatto di esserci ripresi bene e di non aver preso gol vuol dire tanto».

Come stai fisicamente?
«Sto bene. Anche contro il Südtirol ero in buone condizioni ma ho preferito lasciare il campo per precauzione, solo per evitare ulteriori problemi».

Cosa avete detto a Kargbo a fine partita?
«Io sinceramente gli ho fatto i complimenti. È entrato e ha messo in difficoltà i difensori del Fano ed è quello che deve fare. Nell'occasione che ha avuto gli è arrivata una palla molto forte: volevo colpirla io che ero lì vicino, ma ci è arrivato lui. Sono palle talmente forti che basta toccarla appena per sbagliarla. L'importante è che lui come gli altri sia entrato con lo spirito giusto e questa è la cosa che conta di più».



Vota il migliore granata in campo di Fano-Reggiana

Commenti

L'avversario - Carpi, solida realtà con ambizioni di vertice
Una pedina in meno per l'attacco granata: Rodriguez chiede di essere svincolato