News

Rozzio: «Grazie di tutto, arrivederci Regia»

Anche Cattaneo saluta i tifosi granata

Redazione TuttoReggiana
18.07.2018 15:30

Paolo Rozzio nelle due stagioni passate a Reggio ha dovuto fare fronte a diversi infortuni che lo hanno tenuto a lungo lontano dal rettangolo verde ma quando è sceso in campo ha sempre dato l'anima per i colori granata e i tifosi hanno sempre apprezzato l'attaccamento alla maglia del difensore classe '92.

Nelle ultime settimane di sofferenza il centrale ex Pisa è stato uno dei giocatori che ha seguito con più passione le vicende granata che tra alti e bassi alla fine hanno portato al triste epilogo di lunedì mattina. Dopo un primo, breve, commento "Letteralmente svuotato, CHE SCHIFO", oggi Rozzio ha affidato ai social una sorta di lettara di saluto ai tifosi.

«Credo sia arrivato il momento dei saluti. Purtroppo è così. Con le lacrime agli occhi e un nodo in gola mi sento di dire “ARRIVEDERCI REGIA” perché quando due cuori vengono divisi per cause che vanno al di là di ogni inspiegabile immaginazione, è inevitabile che debbano tornare a battere all’unisono prima o poi. Con la speranza di rivedere questa città e tutti voi tifosi rivivere le categorie che meritare, io mi siedo e penso come tutto questo possa essere successo e mi rialzo con il desiderio di indossare di nuovo questa maglia granata per poter andare a prendere quel sogno che ci è stato soffiato sotto il naso prima e letteralmente distrutto dopo. Non mi dilungo con critiche al riguardo perchè queste due righe le voglio semplicemente spendere per tutti voi reggiani che avete fatto sentire la vostra vicinanza nei momenti belli e meno belli in tutto l’arco di questi due anni. Se sono cresciuto professionalmente e umanamente è anche per merito vostro. La Reggiana continuerà a vivere, a sopravvivere più forte di prima, e a vincere come non aveva mai fatto prima. GRAZIE REGGIO EMILIA».

Luca Catteneo è arrivato solamente a gennaio, ma in pochi mesi è riuscito a fare breccia nel cuore dei tifosi anche se le prestazioni sul campo non sono riuscite a fare la differenza soprattutto ai playoff. «Non doveva finire così. Che male al cuore. Che delusione - scrive Veleno su Facebook - Un club, con 100 anni di storia, che fallisce. Io non voglio dare colpe a nessuno ma é proprio vero, i tifosi, i giocatori e gli addetti ai lavori sono gli unici ad aver pagato per questo disastro. Scrivo qui, pubblicamente, a tutti coloro che hanno sostenuto la Reggiana da sempre, per dirvi che tornerete in alto, lá dove il calcio vi compete. Tutto questo, non dovrà farvi smettere di andare allo stadio e il vostro cuore non dovrá mai smettere di battere per la Reggiana. Vi ringrazio per avermi sostenuto perchè, anche se solo per sei mesi, ho fatto parte di una grande storia. É stato tutto bellissimo. E ringrazio i miei compagni che hanno lottato per la B con me fino all'ultimo istante. 
Grazie davvero. Per tutto
».

 

Commenti

La (de)caduta del grande Mike Piazza
Romano-Caiti, prosegue il dialogo per gettare le basi della nuova Reggiana