Mercato

Broso pronto a firmare, nuovi obiettivi per il centrocampo

Piace Luche della Feralpi, si avvicina il terzino Belfasti

Redazione TuttoReggiana
08.08.2018 22:30

Broso, Osuji e Belfasti

Lunedì sarà una giornata di grandi movimenti in città: mister Antonioli farà ritorno a Reggio e un buon gruzzolo di giocatori svolgerà le visite mediche di rito per poi mettersi a disposizione del nuovo tecnico granata.

DIFESA. In attesa di conoscere il futuro di Rozzio, Narduzzo e Spanò (il primo sarebbe stato contattato in giornata dall'entourage di Corsi), chi si avvicina invece è il terzino sinistro scandianese Nazzareno Belfasti, classe '93 scuola Juve, in forza al Pro Piacenza fino al giugno scorso. 

CENTROCAMPO. Si raffredda la pista che porta ad Alex Pederzoli mentre si avvicina il polivalente Wilfred Osuji, nigeriano 28enne ex Modena reduce da un buon campionato in D con la Varesina. Difficile ma non impossibile raggiungere un accordo con Paolo Capodaglio, regista in uscita dalla FeralpiSalò ma con la pretesa di mantenere il biennale importante firmato la scorsa stagione in riva al Garda. Christian Cenci, mediano classe '98 apprezzato nel Ravenna ed ora svincolato, ha invece fatto sapere di voler rimanere tra i professionisti.

ATTACCO. Antonio Broso è il punto di riferimento per il reparto avanzato scelto direttamente da Antonioli: il centravanti classe '91 ha declinato le avances del Cesena e lunedì raggiungerà a Reggio il mister con il quale ha vinto un campionato di Serie D nel 2017, sfiorando i playoff in C l'anno successivo. Accostato alla Reggiana anche Nicola Luche della Feralpi (nella foto), seconda punta 20enne pronta a lasciare i verdazzurri con la formula del prestito: l'ipotesi granata, con un ruolo da assoluto protagonista, potrebbe portarlo ad accettare la discesa tra i dilettanti. Ancora nessun contatto diretto tra Aiman Napoli e la dirigenza della Reggio Audace FC: l'attaccante classe '89 sinora ha ricevuto tre proposte dalla Lega Pro e una molto allettante dalla D (Modena).

Commenti

Broso: «Non potevo rifiutare la chiamata della Reggiana e di mister Antonioli»
Michele Malpeli confermato come team manager